Biscotti Digestive

I Digestive sono una tipologia di biscotti inglesi famosa in tutto il mondo, tanto che il nome di questi biscotti viene usato per indicarne anche altri di altre marche e di altre nazionalità (per es. anche la linea Grancereale di Barilla commercializza il suo biscotto digestive).

I Digestive sono biscotti dalla forma rotonda, di circa 7 cm di diametro, dalla consistenza friabile, con impressa in superficie la parola "digestive" in carattere stampato. Sono usati come i biscotti comuni per accompagnare il tradizionale inglese, ma anche caffè, orzocappuccino o un altro liquido caldo nel quale venire immersi, poiché hanno la capacità di ammorbidirsi rapidamente senza sbriciolarsi, ma possono essere usati anche come base per creare altri dolci, tra cui il più famoso è sicuramente la cheesecake.

Nei Paesi anglosassoni, amanti dei gusti che mescolano dolce e salato, i Digestive vengono usati anche in sostituzione dei crackers per spalmare il formaggio fresco.

Per chi volesse in questo sito c'è un elenco di tutte le ricette che hanno come ingrediente i Digestive.

I Digestive sono uno dei biscotti più venduti al mondo: circa 70 milioni di pacchetti venduti all'anno e solo nel Regno Unito!

Storia dei biscotti Digestive

Biscotti Digestive

La ricetta per fare i Digestive nacque nel 1876, storicamente vennero chiamati così perché nel loro impasto veniva aggiunto il bicarbonato di sodio che aveva due funzioni: da un lato "digeriva" l'amido presente nella farina prima della cottura (un po' la stessa funzione che ha il lievito) e dall'altro rendeva questi biscotti più leggeri e facilmente digeribili.

Ma i biscotti Digestive divennero un marchio solo più tardi, nel 1892, quando il direttore della ditta Mc Vitie's lo brevettò.

 

 

La Mc Vitie's è ancora oggi la ditta che produce i Digestive originali, i quali vengono commercializzati anche in altre varianti: ricoperti di cioccolato al latte, bianco o fondente, aromatizzati all'arancia o alla menta, con pezzi di frutta aggiunta e così via, in base ai gusti dei vari mercati nazionali. Va sottolineato il fatto che, come la stessa azienda indica in etichetta, i Digestive originali non contengono aromi artificiali (non contengono affatto aromi, nemmeno naturali), né coloranti.

Ingredienti e ricetta dei Digestive

La ricetta originale, brevettata dalla Mc Vitie's, prevede l'uso di questi ingredienti: 

  • farina di frumento tipo "0" (51%)
  • farina integrale (12%)
  • zucchero
  • estratto di malto
  • olio vegetale
  • agenti lievitanti (bicarbonato di sodio, acido tartarico e acido malico)
  • sale

Alcune ricette aggiungono anche il latte e/o lo sciroppo di zucchero.

Un biscotto Digestive ha circa 70 calorie (450 kcal/hg).

Vediamo ora come si possono preparare in casa. Gli ingredienti sono per circa una quindicina di biscotti. Ovviamente, come da nostra filosofia, useremo il burro al posto dell'olio vegetale. La consistenza sarà leggermente diversa, ma il gusto molto migliore.

  • 180 g di farina bianca tipo "0"
  • 20 g di farina integrale (avena, farro, segale...)
  • 50 g di zucchero 
  • 90 g di burro
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 5 g di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Far ammorbidire il burro per un'ora a temperatura ambiente (oppure mettendolo brevemente nel forno a microonde). Setacciare le due farine, amalgamarle insieme al lievito e al bicarbonato, aggiungere lo zucchero e per ultimo il sale.

Unire il burro all'impasto mescolando con una forchetta in modo da formare una palla di composto.

Avvolgere la palla nella pellicola trasparente e riporla in frigo per circa 30 minuti, successivamente stendere l'impasto su un piano da lavoro con un mattarello, creando uno spessore di circa 4-5 mm.

Formare dei tondi di impasto di circa 7 cm di diametro (con uno stampo o un bicchiere) e disporli su una teglia ricoperta da carta da forno. Prestare attenzione e lavorare l'impasto con delicatezza poiché tende a spezzarsi, in caso accadesse si può riunire bagnandosi le dita con un po' di latte o d'acqua.

Cuocere a 170°C per 10-15 minuti, finché la superficie non sarà dorata. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Sciroppo di fruttosio

Lo sciroppo di fruttosio, anche chiamato sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFCS), è accusato di causare obesità e altri problemi di salute.


Sciroppo di glucosio

Lo sciroppo di glucosio è uno degli ingredienti più utilizzati dall'industria alimentare, come sostituto dello zucchero.


Selenio

Il selenio è un elemento importante per contrastare il danno ossidativo prodotto dagli idroperossidi: scopriamo quando c'è rischio di carenza o eccesso, vantaggi o svantaggi.


Sardina o sarda

Sardina o sarda: il pesce azzurro ricco di omega 3. Come sceglierla, la stagione migliore, la preparazione e le ricette.

 


Chutney - salsa indiana

Il chutney o chatni è una salsa piccante a base di frutta e spezie tipica della cucina indiana.


Wafer paper o Rice paper

Wafer paper (o rice paper): l'ultima frontiera del cake design fatta con fogli di ostia.


Pasta di semola di grano duro

Pasta - Produzione e caratteristiche della pasta di semola di grano duro


La pasta fa ingrassare?

La pasta fa ingrassare? Dipende dal sugo... Ma non dalle calorie o dai grassi, quanto dalla densità calorica.