Spaghetti al nero di seppia

Gli spaghetti al nero di seppia sono un primo piatto tipico della cucina marinara delle coste e delle isole italiane. La ricetta degli spaghetti, spesso sostituiti dalle linguine, al nero di seppia può essere trovata anche in alcune zone costiere della Spagna (Catalogna) e della Francia (Provenza).

Solitamente, gli spaghetti al nero di seppia vengono accompagnati dagli stessi molluschi cefalopodi da cui si ricava il nero e quindi seppie, calamari, polpi o totani. In alternativa da gamberi, mazzancolle, altri crostacei o pesci dalla polpa soda e bianca (rana pescatrice, palombo, orata).

Il nero di seppia è un ingrediente molto saporito, nonché ipocalorico, dallo spiccato sapore salmastro, quindi il sugo che lo accompagna deve essere preferibilmente delicato per poter assaporare appieno l'intensità gustativa del nero.

Il nero di seppia si trova in vendita in bustine o vasetti oppure si può ricavare direttamente dalla sacca delle seppie che deve essere tenuta da parte integra, operazione che possiamo chiedere al nostro pescivendolo di fiducia di fare per noi.

Una vescica di nero è sufficiente per due persone (circa 3 grammi).

 

 

Ricetta degli spaghetti al nero di seppia 

Spaghetti al nero di seppia

Nella ricetta che segue, il sugo al nero di seppia viene arricchito dal pomodoro, consiglio di scegliere la varietà San Marzano DOP, o in alternativa i pelati.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di spaghetti
  • 6 g di nero di seppia
  • 4 calamari 
  • 4 pomodori San Marzano (o 4 pelati)
  • 1 punta di cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1/2 cipolla
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • qualche fogliolina di prezzemolo fresco
  • sale e pepe q.b.
  • 1 peperoncino fresco (facoltativo)

Preparazione: lavare i calamari, privarli della pelle, dell'occhio e del dente (se non sono già stati puliti dal pescivendolo) e tagliarli a striscioline. Tritare l'aglio e la cipolla e preparare un soffritto in padella, facendo attenzione a non bruciarli. Tagliare i pomodori a cubetti e aggiungerli al soffritto, quindi unire anche i calamari e cuocere per circa 10 minuti. Successivamente aggiungere il concentrato di pomodoro e il nero di seppia e cuocere per altri 3-5 minuti. Sistemare di sale (non troppo dato che il nero di seppia è abbastanza sapido), pepe e peperoncino e coprire con il coperchio. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione, meglio lasciarli un filo al dente per poi continuare la cottura in padella con il condimento. Prima di servire decorare i piatti da portata con il prezzemolo tritato fresco.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Struffoli napoletani

Gli struffoli: un dolce napoletano a base di palline di impasto aromatizzato all'anice, fritte e poi decorate con miele, canditi e confetti.


Torta tenerina

La torta tenerina o montenegrina: uno dei dolci senza lievito che piacciono tanto in questi ultimi tempi, un vero tripudio di cioccolato!


Coniglio al forno con patate

Coniglio al forno con patate: un secondo piatto italiano classico che tutti conosciamo, vediamo insieme la ricetta.


Tortino al cioccolato con cuore fondente

Tortino al cioccolato con cuore fondente o cuore morbido: due ricette di due grandi pasticceri per realizzarlo al meglio.

 


Torta caprese

La torta caprese il cui nome deriva dall'isola di Capri: la ricetta classica al cioccolato o nella variante al limone.


Tomaselle o tomaxelle (ricetta ligure)

Le tomaselle o tomaxelle: involtini di vitello e verdure tipici della cucina ligure.


La cucina africana

La cucina africana e le ricette della cucina africana.


Tamales

I tamales: i panini sudamericani fatti con la masa (la pasta di mais) e avvolti in foglie di platano o di pannocchia.