Cozonac

Il cozonac, detto anche cosunac,  è un dolce tipico delle festività natalizie dei Paesi dell'Est Europa, in special modo di Romania, Bulgaria e Albania. In Grecia, invece, un dolce simile prende il nome di plakous.

Dall'aspetto simile ad una treccia o ad un plumcake, il cozonac è composto da farina, uova, latte, burro, uva sultanina, noci e cacao.

Esistono numerose varianti del cozonac, dato che è una ricetta popolare che viene tramandata di famiglia in famiglia, di generazione in generazione, di cuoco in cuoco, ma la prima versione del cozonac deve essere stata molto semplice, una sorta di pane dolce, probabilmente su imitazione del pane dolce egizio e greco addolcito con miele. Poi, nel corso dei secoli, sono stati aggiunti gli altri ingredienti: latte, frutta secca (noci e nocciole), vaniglia, buccia di agrumi grattugiata, semi di papavero, rum, cacao, uvetta...

Il cozonac è stato scelto per rappresentare la Romania alla Festa dell'Europa nel 2006.

Ricetta del cozonac

Cozonac

Secondo tradizione, il cozonac si prepara un paio di giorni prima del Natale, è un dolce lievitato, quindi occorre preventivare un tempo di alcune ore per prepararlo.

Prima di iniziare munirsi di due stampi da plumcake.

Ingredienti

Per la pasta

  • 500 g di farina (metà manitoba, metà farina 0)
  • 20 g di lievito di birra
  • 200 g di latte
  • 3 uova
  • 250 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 1 limone (la scorza grattugiata)
  • 1 cucchiaino di miele
  • 5 g di sale

Per il ripieno

  • 250 g di noci (o nocciole o mandorle secondo i gusti)
  • 3 tuorli d'uovo
  • 4 cucchiai di latte
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 1 bicchierino di rum

Procedimento

 

 

Preparare il lievitino: sciogliere il lievito in una ciotola con il latte tiepido e un cucchiaino di miele, aggiungere 180 g di farina, mescolare bene e lasciar gonfiare la pasta per 30 minuti.

Sbattere 3 uova con lo zucchero, il sale e la scorza di limone grattugiata. Far ammorbidire il burro lasciandolo fuori dal frigorifero un'ora, oppure passandolo 10 secondi al microonde. Unire le uova al lievitino, il resto della farina, mescolare bene il tutto anche con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Da ultimo unire il burro, e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto lucido e ben incordato.

Lasciar lievitare in un luogo caldo (per es. dentro il forno spento con la luce accesa) fino al raddoppio (circa 90 minuti), in una ciotola con coperchio ermetico oppure chiuso con la pellicola.

A parte, in un'altra ciotola preparare il ripieno, mettendo i gherigli di noce a bagno con il latte, affinchè perdano il loro sapore amarognolo. Nel frattempo sbattere i tuorli d'uovo, aggiungere lo zucchero, quindi il rum e il cacao in polvere, per ultime le noci.

Una volta pronto l'impasto lo si può dividere in 2 palle, e si stende ogni palla con un mattarello, quindi la si farcisce con il ripieno e la si arrotola su se stessa a mo' di sacco a pelo.

Foderare gli stampi con carta da forno e infilare i cozonac, far lievitare per 30 minuti, quindi cuocere a forno già caldo a 180°C per 40 minuti, abbassando dopo 10 minuti la temperatura a 160°C. Una volta cotti, spegnere il forno e lasciarli dentro ancora per altri 10 minuti, quindi farli raffreddare e coprirli con un telo fino a che non vengono consumati.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


L'indice di appetibilità degli alimenti

L'indice di appetibilità degli alimenti. A differenza della sazietà, l'appetibilità è fortemente dipendente dai gusti personali e può variare moltissimo da un soggetto all'altro.


Tortino al cioccolato con cuore fondente

Tortino al cioccolato con cuore fondente o cuore morbido: due ricette per realizzarlo al meglio.


Farinata o cecina

La farinata ligure: una torta salata fatta con farina di ceci che vanta numerose imitazioni e varianti.


Torta di riso

La torta di riso, detta anche torta degli addobbi, è un dolce tradizionale emiliano.

 


La torta margherita

La torta margherita: un dolce dalle umili origini, oggi non molto diffuso, che assomigliava molto ad un pan di spagna.


Acciughe fritte (impanate o in pastella)

Le acciughe o alici fritte, impanate o in pastella: un classico della cucina di mare. Vediamone varianti e ricetta.


Crema al burro

La crema al burro è stata per anni una delle creme più utilizzate in pasticceria, oggi viene usata soprattutto nel cake design e come topping per i cupcakes.


Crema pasticcera

La ricetta della crema pasticcera: la tecnica di preparazione, la scelta degli amidi, lo zucchero, i tuorli, i valori nutrizionali e le calorie.