Passatelli

I passatelli sono un tipo di pasta fresca di umili origini, composta principalmente da pane raffermo, uova e formaggio grattugiato. I passatelli vengono nominati nel ricettario di Pellegrino Artusi già nell'Ottocento come piatto simbolo della Romagna, discendente dalla stracciatella, una minestra ancora più semplice e rustica fatta solamente di brodo, uova, formaggio e pan grattato mescolati insieme. Così come i cappelletti erano il primo piatto del pranzo di Natale, i passatelli venivano preparati per il giorno di Pasqua.

I passatelli oggi sono diffusi e consumati in tutto il centro Italia, in tutta l'Emilia Romagna, nelle Marche soprattutto in provincia di Pesaro-Urbino, in Umbria e anche nel Lazio. Vengono preparati sia in brodo, così come vuole la tradizione, sia asciutti, in tante ricette moderne e creative (per esempio con le vongole, con i gamberetti e le zucchine, con un sugo di pomodoro, con funghi e tartufo ecc...).

Per fare i passatelli gli ingredienti vengono mescolati tra loro a lungo, in passato veniva aggiunto il midollo di bue che rendeva l'impasto più morbido, ma oggi si tende a sostituirlo con il burro, soprattutto dopo l'avvento del morbo della mucca pazza.

Per dare la forma tipica, a mò di vermicelli, si usa uno strumento apposito, il ferro da passatelli, ma è difficile da reperire se si vive al di fuori della Romagna, quindi si può usare un comune schiacciapatate con fori larghi. 

Ricetta dei passatelli

Passatelli

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di pan grattato
  • 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 2 uova
  • 20 g di burro
  • una spolverata di noce moscata
  • 1 l di brodo di carne
  • sale e pepe q.b

Preparazione: 

Procedere alla preparazione del brodo come indicato in questo articolo, oppure prepararlo con un dado da cucina.

 

 

Sbattere le uova con il sale, il pepe e la noce moscata, unire a poco a poco il parmigiano e il pan grattato mescolando continuamente. Aggiungere per ultimo il burro ammorbidito e continuare ad impastare fino a che il composto non diventa spumoso e compatto.

Con l'aiuto di uno schiacciapatate o di un ferro da passatelli formare degli spaghetti con l'impasto e tagliarli di circa 8 cm di lunghezza.

Quando il brodo raggiunge l'ebollizione cuocere i passatelli per pochi minuti, 2 o 3, quindi servirli caldi in piatti fondi con del parmigiano a parte e del pepe a parte.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Patate duchessa

Le patate duchessa sono un contorno di origine francese (pommes duchesse) dove le patate sono arricchite da uovo, burro e parmigiano.


Pizza in pala romana

La pizza in pala romana: una declinazione diversa rispetto alla classica pizza napoletana. Preparazione stesura, cottura della pizza ad alta idratazione.


I dolci di natale

I dolci di Natale: l'elenco di tutti i dolci tipici suddivisi per regione e per Paese.


Struffoli napoletani

Gli struffoli: un dolce napoletano a base di palline di impasto aromatizzato all'anice, fritte e poi decorate con miele, canditi e confetti.

 


Spoja lorda o minestra imbottita

La spoja lorda o minestra imbottita: una ricetta romagnola di recupero che nasce come costola dei più sontuosi cappelletti.


Cannoli siciliani

I cannoli siciliani: uno dei dolci più tipici della Sicilia farcito di crema di ricotta e frutta candita.


Brownies

I brownies, i tipici biscotti al cioccolato di origine americana, tanto gustosi quanto calorici. Scopriamo tutti i segreti per prepararli al meglio.


Bostrengo

Il bostrengo, un antico dolce marchigiano natalizio a base di cereali come farro e riso.